Lamphun

Pin It

Lamphun

Spostandosi circa 25 km a sud di Chiang Mai, nella valle del fiume Ping, si incontra Lamphun e la sua provincia ricchissima di frutteti di lamyai e famosa per la produzione di seta e cotone pregiati.

Lamphun è una città dal fascino antico: leggenda narra che venne fondata da due monaci buddhisti nel VII secolo con il nome Hariphunchai. Intenzione dei monaci era quella di creare una nuova capitale del Regno e, per questo, cercarono la sovrana nel lontano regno di Lavo: scelsero Jamadevi, la figlia del re. Hariphunchai divenne così l’avamposto settentrionale della cultura del popolo mon di Dvaravati e la regina passò alla storia (o meglio, entrò nella leggenda) per aver diffuso il Buddhismo Theravada.

Tra le principali attrazioni turistiche di Lamphun vi è il Wat Phra That Hariphunchai, nel cuore della città. Meta di pellegrinaggi, questo Wat, è uno dei più noti della Thailandia. Il complesso è caratterizzato da un grandioso chedi dorato (divenuto simbolo dello stemma della Provincia di Lamphun); alto ben 46 metri, custodisce, secondo la leggenda, le reliquie di Buddha. Proprio di fronte al Tempio, sorge l’ Hariphunchai National Museum, polo espositivo che racconta, attraverso l’esposizione di 2000 antichi manufatti e reperti (notevoli sono le tavole in pietra e reliquie), la storia della città.

Usciti dalla porta orientale del Wat Phra That Hariphunchai, invece, si può attraversare il ponte coperto sul fiume (costellato di negozietti d’artigianato) e raggiungere, così, il Wat Ton Kaeo, scrigno dell’antica tradizione tessile cittadina.

Nei pressi del Wat Phra That Hariphunchai sorge un altro pregevole tempio: l’antichissimo Wat Mahawan, famoso per custodire la statua del Buddha chiamata Phra Rod Luang (che, per tradizione, proviene dal regno di Lavo e ha protetto la regina Jama ed il suo operato).

Altro tempio degno di visita è il Wat Jamadevi, famoso per il suo antico stupa a forma di piramide a gradoni, che, secondo la leggenda, custodisce le ceneri della regina Jamadevi. Lo stupa, denominato Ku Kut, è stato più volte ristrutturato ed oggi si presenta come un suggestivo ed armonioso intreccio di stili architettonici diversi.

Scegli cosa fare a Lamphun

Hotel Consigliati

Gassan Legacy Golf Club

Gassan Legacy Golf ClubCircondato da pittoresche risaie, il Gassan Lake City presenta un campo da golf a 18 buche, delle moderne camere in stile thailandese con WiFi gratuit [...]

The Grand Jamjuree Resort Lamphun

The Grand Jamjuree Resort LamphunCircondato dalla natura, il Grand Jamjuree Resort Lamphun sorge a 6 km di distanza dalla stazione degli autobus di Lamphun e offre la connessione WiFi [...]

Lamphun Will Hotel

Lamphun Will HotelSituato a Lumphun City, a soli 30 minuti di auto dall'Aeroporto Internazionale Chiang Mai, il Lumphun Will Hotel dispone di camere a tariffe contenute [...]

La regione di Lamphun
  • Sukhothai (adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({}); Sukhothai Sukhothai (che letteralmente significa alba della felicità) è la città più meridionale della regione settentrionale thailandese. Distante circa 400 km Bangkok (e 350 km da Chiang Mai), questa moderna e vivace città fa parte del distretto di Mueang Sukhothai. Fondata verso il 500 d.C., fu governata, secondo la leggenda, dal mitico re ...
  • Cosa vedere a Sukhothai (adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({}); Cosa vedere a Sukhothai Tra le grandi attrattive della città vi è il Parco storico di Sukhothai, famoso per custodire, all’interno di mura in mattoni (circondate anche da un fossato), le rovine dell’antica capitale del Regno di Sukhothai. In particolar modo, ospita le rovine del palazzo reale e di 21 templi. Di ...
  • Wat Phra Thaen Sila AtDintorni di Sukhothai (adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({}); Dintorni di Sukhothai A 90 km da Sukhothai sorge la città portuale di Uttaradit. La città, lontana dai tradizionali circuiti turistici, oggi è nota soprattutto per le sue coltivazioni di langsat (frutto simile al Longan o Litchi), anche se, durante il regno di Rama V (1868-1910), era un fiorente polo commerciale. Tra le ...
  • Chiang Rai (adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({}); Chiang Rai Chiang Rai, vicino al fiume Kok, è una piccola e graziosa città del nord thailandese distante 785 chilometri dalla Capitale. Situata in una zona alquanto montagnosa (diverse cime raggiungono i 1.500 metri d’altezza e sono abitate da tribù), la provincia di Chiang Rai è la più settentrionale – e rurale ...
  • Cosa vedere a Chiang Rai (adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({}); Cosa vedere a Chiang Rai I templi sono le principali attrattive della città. Molto bello è il Wat Phra Sing (in Singhakhlai): raffinato esempio dell’architettura religiosa di Lanna ospitava la famosa statuetta di Phra Phuttha Sihing (oggi a Chiang Mai).  Dietro il Wat Phra Sing, sorge il Wat Phra Kaeo, famoso, oltre che ...
  • Dintorni di Chiang RaiDintorni di Chiang Rai (adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({}); Dintorni di Chiang Rai A 65 km a sud di Chiang Rai, nei pressi della cittadina di Phan, si sviluppa il parco nazionale di Doi Luang, famoso per la bellissima cascata di Pu Kaeng circondata dalla foresta vergine.  A Tambon Mae Chedi Mai, lungo la strada che da Chiang Rai porta a Chiang ...
  • Chiang Mai (adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({}); Chiang Mai Capoluogo dell’omonima provincia, Chiang Mai, sorge in una zona montuosa lungo il fiume Ping, a 700 km a nord di Bangkok. Soprannominata la Rosa del Nord (per via dello splendido contesto naturale in cui è inserita), è la principale città della Thailandia settentrionale (la sua area metropolitana ospita 1 milione ...
  • Provincia di Lampang (adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({}); Provincia di Lampang A circa 100 km a sud di Chiang Mai, nel bacino del fiume Wang si sviluppa la provincia di Lampang. Notevole dal punto di vista paesaggistico, quest’angolo di Thailandia, vanta una lunga storia coloniale e pregevoli testimonianze archeologiche lasciate dalle civiltà Hariphunchai, Lanna e Birmane. La città di Lampang, importante ...
  • Cosa fare a Chiang Mai (adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({}); Cosa fare a Chiang Mai Sulla strada che porta al tempio s’incontra il Palazzo Phu Phing, la residenza d’inverno della famiglia reale. Edificata nel 1961, è circondata da magnifici giardini. A 3 km dal palazzo si può scoprire il villaggio tribale di Doi Pui. Inserito in uno scenario quasi bucolico, tra boschi e ...
  • Cosa vedere a Chiang Mai (adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({}); Cosa vedere a Chiang Mai Le principali attrazioni architetturali della città sono rappresentate quasi esclusivamente da siti religiosi. Chiang Mai ospita più di 300 wat (templi, o più precisamente complessi con costruzioni adibiti a fini religiosi, culturali e sociali) e molti di questi sono molto interessanti e meritano una visita. Il più ...
  • Chiang Kham (adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({}); A poco meno di 80 km a nord-est della città di Phayao si può visitare Chiang Kham, comune abitato da numerosi Thai Lue (popolo originario dalla regione dello Yunnan, ed emigrato nel Sud della Cina circa 200 anni fa). Tra i templi più belli della cittadina si ricorda il Wat Nantaram ...
  • NanNan (adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({}); Nan Ad est delle province di Phayao e Phrae, s’incontra Nan, circondata da alte montagne. Per secoli regno indipendente ed un po’ isolato (per via della sua collocazione geografica).  Annesso, nel 1778, nel Regno del Siam, Nan perse, qualche anno più tardi, parte dei suoi territori (che furono ceduti all’ Indocina Francese).  La ...
  • La città di Chiang Saen in Thailandia (adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({}); Chiang Saen Proprio nel cuore del Triangolo d’Oro, affacciata sul Mekong, sorge la città di Chiang Saen. In origine chiamata Ngoenyang, fu capitale dell’omonimo antico regno che estese i suoi territori nel nord delle odierne Laos e Thailandia. Fondata con il nome Yonok nel 545 d.C., prima di confluire nel Regno Lanna, fu ...